Carmen_Masola

CARMEN MASOLA VINCITRICE ANNUNCIATA
Carmen Masola era un pò la vincitrice annunciata e l’attesa per la sua esibizione non è stata vana. La bella favola del brutto anatroccolo che si trasforma in uno splendido cigno per librarsi in aria dimenticando sofferenze, disagi, umiliazioni è stata resa possibile grazie alla sublime interpretazione del belliniano “Casta Diva” con cui la cantante lirica ha conquistato il cuore degli italiani. E occorre dire che Carmen Masola non si è tirata indietro, recitando la parte assegnatale già prima che iniziasse il programma, e sopportando con serafica pazienza le domande un pò “invadenti” di Maria De Filippi (una manna per la conduttrice di c’è posta per te) e di Gerry Scotti (comunque simpaticissimo nei suoi interventi).

SUL PODIO DUE CANTAUTORI
Sul podio sono saliti tre cantanti. Oltre a Carmen Masola si sono classificati nei primi tre posti i cantautori Demis Facchinetti e Federico Fattinger. Il primo, forse non troppo bravo come cantante, è tuttavia sicuramente autore di una canzone che potrebbe diventare una vera hit. Se la sua ispirazione non si fermerà a questo singolo brano sarà certamente un nome che ritroveremo in cima alle classifiche.
Bella soddisfazione anche per Fattinger, il timido cantautore che ha emozionato sin dalla prima esibizione con la canzone da lui scritta e dedicata alla madre.

IL VINCITORE MORALE
Il siciliano Manuel Gallo ha incantato nuovamente il pubblico del talent show con la sua performance artistica. Accompagnato dai suoi genitori ha concluso un percorso artistico ma anche un sentiero di vita che lo ha condotto via via a spogliarsi degli orpelli imposti dalla società per rivelarsi a tutti come un grande uomo e un grande attore. Classificatosi nei primi sei per noi è il vincitore morale della prima edizione del programma.

CATEGORIA MUSICISTI
Ben rappresentata la categoria dei musicisti in questa edizione dello spettacolo basato sul format inglese Britain’s Got Talent e condotto da Simone Annicchiarico e da Geppi Cucciari. Alfredo Marasco, il talentuoso chitarrista già idolo delle ragazzine, ha convinto i tre giurati che ne hanno apprezzato l’esibizione in chiave metallara, e anche il più critico dei tre Rudi Zerbi ha superato i dubbi delle semifinali congratulandosi per l’esibizione. Bene anche il piccolo batterista napoletano Cristian Esposito, unico giovanissimo approdato in finale, che non ha affatto sfigurato, a dispetto dei soli 8 anni d’età, affiancato da 9 musicisti di grande calibro. Per un attimo sul palco di canale 5 si sono rivissute le atmosfere magiche dei Queen quando si sono esibiti i Regina, gruppo di talentuosi musicisti emuli della band di Freddy Mercury. Diamo ai Regina la medaglia d’argento.

Leggi l’articolo completo su Siciliatoday.net >>

Originale l’esibizione del duo C’era una volta. Il connubio di note e disegno ha raccontato e interpretato la favola di biancaneve e i sette nani lasciando agli spettatori/ascoltatori il compito di immaginare la narrazione. Emozionante ma di certo inferiore alle prime due esibizioni che avevano maggiormente impressionato pubblico e giurati. Di ben altro spessore artistico l’esibizione dei “Note di sabbia” che hanno incantato tutti con le figure emergenti dalla sabbia su un delicato sottofondo musicale.

L’HIP HOP NON INCANTA
Dei veri sopravvissuti alle eliminatorie sono invece i Dangerous game, unici ballerini sopravvissuti alle semifinali di Italia’s got talent. Talentuosi senz’altro, (chi lo nega, per dirla alla Holden), hanno dato il meglio soprattutto nella prima parte dell’esibizione, ma non possiamo che convenire con Zerbi che li definisce noiosi tanto quanto l’hip hop.

 

 

Fonte | Siciliatoday.net

Via | Yume.it 

Alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...