Abruzzo 

Primo si del Parlamento per avviare i lavori di ricostruzione in Abruzzo. Il governo assicura che le risorse stanziate, tre miliardi di euro solo per questa voce, sono più che sufficienti. Il ministro dell’economia, Giulio Tremonti, invita a chiudere con le polemiche, perché, dice, “per combattere l’emergenza del terremoto abbiamo trovato i fondi”.

Si tratta di una cifra che in totale è anche più alta di quella di cui si era parlato finora. E il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, assicura che sono stati messi in campo ‘8,7 miliardi, di cui 7 per l’edilizia’. Risorse e tempi veloci: entro sei mesi, ribadisce il premier, ‘verranno costruite delle case per 13mila persone’. Uno dei primi procedimenti si é svolto a Coppito, a due passi dalla Caserma della Guardia di Finanza: nell’area sorgeranno quattro moduli abitativi in grado di ospitare almeno 80 appartamenti che accoglieranno circa 350 persone.

Leggi l’articolo completo su notizievideoblog >>

Ma c’e anche chi protesta per gli espropri dei terreni, come è successo a Pagliare di Sassa, e chi ancora chiede di allargare l’area di intervento del post terremoto. Ma il partito democratico insiste nel mettere in discussione le coperture finanziarie. “La posizione del governo è difficile da sostenere”, attacca il senatore del Pd, Roberto Della Seta, “dal momento che cambiano i criteri e le quantità”’.

 

Fonte | notizievideoblog

Via | Yume.it 

Alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...