Come fare la cresta Punk 

Ci sono vari modi per realizzare una tipica cresta punk (uova, birra, sapone ed acqua, etc.). Quello che preferisco e’ la colla di pesce.
Come realizzare la cresta con la colla di pesce:

Pregi:
La colla di pesce, una volta sul capello, e’ inodore.
Non rovina molto i capelli (per lo meno, testata sui miei, pero ora non li ha rovinati)
La colla di pesce serve per fare dolci e per altri usi alimentari. La si trova nei negozi di alimentari e nei supermercati (reparto preparati per dolci) in confezioni generalmente da 6 fogli solidi.


Materiale occorrente:
– Alcuni fogli di colla di pesce
– Un contenitore dove poter immergere i fogli (una scodella va più che bene)
– Un pentolino (possibilmente antiaderente in cui sciogliere la colla di pesce)
– Un recipiente in cui versare la colla di pesce

Per fare in modo che la colla di pesce non si raffreddi subito (e quindi non si secchi prima dell’applicazione sui capelli) è consigliabile non utilizzare un recipiente molto largo (come la scodella); un buon recipiente da utilizzare può essere un bicchiere a cono (con la “punta” in basso) e con base abbastanza larga che permetta di bagnarsi facilmente le dita (e con esse la mano) di colla di pesce ed alla colla di pesce di stare compatta (e quindi di conservare più a lungo il calore e quindi la malleabilità)
– Un phon
– Una posata (per esempio un cucchiaino)
Ecco le indicazioni per prepararla e per usarla:

1.
Decidere quanti fogli mettere
Per capelli lunghi 20-25 cm. con due creste utilizzo 6 fogli; secondo i vostri capelli decidete quanta utilizzarne.

2.
Immergere i fogli di colla di pesce in acqua fredda per 10 minuti (ad esempio in una scodella).

3.
Prima di togliere i fogli di colla di pesce dall’acqua mettere un pentolino vuoto (possibilmente antiaderente) sul fuoco.

4.
Togliere i fogli e sgocciolarli accuratamente.

5.
Mettere i fogli nel pentolino e lasciarli sciogliere (aiutandovi, magari, con il manico di una posata per mescolare).

6.
Una volta sciolti aspettare che comincino a bollire e dopo le prime bollicine spegnere il fuoco e mettere la colla di pesce nel recipiente vuoto (ed asciutto).

7.
Applicare la colla di pesce vicino alla radice dei capelli (in modo che non prendano forma solo le estremità che rischierebbero di cadere per colpa della base del capello non rigida).

8.
Cospargere poi il resto dei capelli di colla di pesce tenendoli in alto con una mano (ciocca a ciocca se fatta a ciocche) e contemporaneamente asciugandoli (con l’altra mano) con il phon. Non impiegare troppo tempo per l’applicazione altrimenti la colla di pesce si solidifica prima che la si possa applicare sui capelli. Per fare durare la cresta di più e per una resa maggiore conviene fare i capelli a punte (cioè a ciocche).

Via | Yume.it

Alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...