Eset ha identificato un Trojan che prende in ostaggio uno smartphone Android allo scopo di estorcere danaro sotto forma di un riscatto.

simplocker-infographic-623x432

Android/Simplocker è un trojan grezzo e goffo, ma solo perché si tratta di un software in uno stato che possiamo definire come “alfa”, un malware che è solo una prova tecnica per vedere se il suo genere funziona.

Ed è un “genere” antipatico, perché prende il controllo di uno smartphone Android e occulta file, foto, documenti, video dell’utente, per poi chiedergli un riscatto. A metà strada tra il dirottamento e il rapimento, sfrutta molto il panico dell’utente, che sull’onda emotiva della violazione potrebbe essere disposto a pagare una cifra neppure troppo alta per farsi liberare.

1-ransom-message-614x1024

Simplocker è il primo software simile su Android, ed è stato appena identificato dalla nota azienda produttrice di antivirus Eset. Il fatto che sia scritto in russo indica tanto la sua probabile provenienza, quanto il suo target. La cifra richiesta è espressa in hryvnias, la valuta ukraina, e ammonta a circa €16. È abbastanza contenuta da far riflettere seriamente la vittima sull’opportunità di dare al cybercriminale ciò che vuole.

trojan

 

Via | Yume.it 

Alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...