e3

L’E3 2014 è appena iniziato, fino a venerdì le porte saranno aperte per appassionati e giornalisti per provare in anteprima le nuove produzioni, eppure c’è già molto di cui parlare e discutere. Le tre conferenze di Microsoft, Sony e Nintendo, che da due anni ha deciso di non tenere un classico keynote bensì trasmettere in streaming la sua presentazione, hanno dato un quadro piuttosto chiaro di ciò che vedremo entro la fine del 2014 e rimandando molti discorsi al prossimo anno.

Parlando di esclusive, può deludere un po’ Wii U, considerato che la console di Nintendo è in circolazione da ormai quasi due anni, per la poca forza delle proposte di fine 2014. Nonostante ciò, può farsi forza dal fatto che né Sony né Microsoft proporranno numerose esclusive, appoggiandosi, almeno per quest’anno, ai numerosi ed eterogenei multipiattaforma delle terze parti. Vediamo cos’hanno mostrato i produttori hardware.

 

Microsoft

 

La casa di Redmond ha capito la lezione dallo scorso E3: meno multimedialità e più giochi. Nell’ora e mezza del keynote, Phil Spencer, capo della divisione Xbox, e i suoi ospiti hanno parlato esclusivamente di giochi, svelando le date di uscita di volti già noti, riprendendo il discorso di alcune produzioni anticipate nel 2013 e annunciando nuove IP.

Non poteva mancare Call of Duty: Advanced Warfare. Come si era ipotizzato, la versione Xbox One avrà in anteprima i contenuti aggiuntivi post-lancio. Stessa promozione per Evolve, lo sparatutto online di Turtle Rock Studios, e The Division, l’MMOG ispirato dai romanzi di Tom Clancy. Tra le nuove proprietà intellettuali in esclusiva, da segnalare il nuovo gioco d’azione dai creatori di Vanquish e Bayonetta, Scalebound, dove il giocatore impersonerà un cacciatore di mostri alla ricerca di creature fantasy maestose e Ori and the Blind Forest è un platform 2D di Moon Studios. Inoltre, tra i giochi indipendenti è stata data grande enfasi a Inside, un altro gioco bidimensionale dalle tinte fosche, creato dai responsabili di Limbo. Segue le gesta di un ragazzino in quella che sembra una società uscita da 1984 di George Orwell.

Sunset Overdrive è stata forse l’esclusiva per Xbox One più interessante. Un video di gioco, oltre ad annunciare una cooperativa online con server dedicati fino a 8 giocatori, ha lasciato trasparire una grande dinamicità, armi variopinte, come da tradizione di Insomniac Games (Ratchet and Clank, Resistance) e una grafica in tempo reale certamente sbalorditiva.

Lionhead Studios ha presentato anche Fable Legends, l’MMOG tratto dalla serie partorita dalla mente di Peter Molyneux. Proporrà un mondo fantasy diviso per missioni: un quinto giocatore, oltre al gruppo di avventurieri, può interpretare il ruolo del malvagio di turno e organizzare e scegliere le pedine nemiche nel dungeon. Il gioco non sarà disponibile prima del 2015, ma quest’autunno gli utenti Xbox potranno godere di una beta multigiocatore.

Torna anche Project Spark, un’esperienza a metà tra un videogioco e uno strumento di sviluppo. Il titolo, infatti, offre un’ampia varietà di generi, giochi e ambientazioni tra cui scegliere per poter ideare una proposta multigiocatore tra i ghiacci o un platform 2D in mezzo al deserto, ad esempio, ma le possibilità sono veramente moltissime. Non mancano sparatutto in prima persona e giochi di corse; il limite è la fantasia dell’utente.

Ritorna Lara Croft in Rise of the Tomb Raider; l’uscita è fissata per la fine del 2015, ma siamo piuttosto sicuri che lo vedremo anche su PlayStation 4 e PC. I multipiattaforma mostrati, oltre al sopracitato Call of Duty, includevano Assassin’s Creed: Unity, di cui è stata evidenziata la cooperativa online a quattro giocatori, Dragon Age: Inquisition, gioco di ruolo di BioWare prodotto da Electronic Arts e The Witcher 3: Wild Hunt, di cui CD Projekt ha fatto vedere una missione secondarie dove Geralt, il protagonista, dava la caccia a un grifone.

Un altro gradito ritorno per l’utenza Xbox è Crackdown. Lo sviluppo del capitolo, il cui trailer ha ammiccato a una cooperativa a quattro giocatori, è stato affidato a CloudGyne e diretto da Dave Jones, creatore dell’originale su Xbox 360.

Infine, quest’autunno gli amanti della serie potranno mettere le mani sulla Halo The Master Chief Collection che include l’Anniversary Edition del primo e del secondo capitolo e le versioni originali di Halo 3 e Halo 4, probabilmente lievemente corretto. Halo 2, nello specifico, avrà la componente multigiocatore originale con server dedicati, 60 FPS e tutte le mappe mai uscite. Inoltre, tutti coloro che prenoteranno una copia di Halo Collection avranno accesso alla beta di Halo 5: Guardians.

Ecco come si suddividono le esclusive Xbox One:

2014: Sunset Overdrive, Forza Horizon 2, Halo The Master Chief Collection, Project Spark, Shape Up 2015: Scalebound, Halo 5: Guardians, Crackdown, Fable Legends

 

Sony

 

Sony non ha perso il tocco e anche quest’anno ha di certo stuzzicato l’appetito videoludico dei suoi appassionati. Non siamo assolutamente di fronte a una netta vittoria contro Microsoft come all’edizione 2013, anzi, si può parlare serenamente di un pareggio a pari merito, ma non sono mancate né le sorprese né prime occhiate ai giochi in sviluppo.

I fedeli della serie potranno aggiungere un nuovo nome alla lista dei “giochi da comprare su PlayStation 4” quest’anno. Sony, infatti, ha annunciato LittleBigPlanet 3, che sarà commercializzato già questo novembre. Nel gioco, troveremo di nuovo il simpatico Sackboy, ma in questo capitolo sarà affiancato da altri tre personaggi: Oddsock, che può correre velocemente e saltare da un muro all’altro, Swoop, un uccello che può volare e trasportare un altro protagonista, e infine Toggle, dotato di grande forza fisica e capace di rimpicciolirsi per passare nei passaggi più nascosti.

E coloro che hanno acquistato inFamous: Second Son, ma non solo, potranno godere di un’espansione in uscita ad agosto: First Light. A giudicare dal primo trailer, cambierà il personaggio principale, ora una giovane ragazza di nome Fetch Walker, i cui poteri le sono stati sottratti. Ciò che farà gioire molti è la natura standalone del DLC: questo significa che anche se non si possiede il titolo originale, si può acquistare e giocare senza ostacoli a First Light. Chiunque abbia in casa una copia di inFamous: Second Son, comunque, godrà di contenuti extra, ha promesso Sony.

Destiny ha aperto lo show. Un trailer di stampo narrativo ha introdotto la trama e l’ambientazione del gioco: dopo l’approdo su Marte, la razza umana si è espansa anche sugli altri pianeti, di fatto allungando molto la durata della vita media. Ma “un’oscurità” ha atteso a lungo e ora i “guardiani” dovranno combatterla. Per cementare lo speciale rapporto con PlayStation 4 del nuovo sparatutto di Bungie, il 9 settembre sarà messo in vendita un bundle contenente una versione bianca della console, una copia di Destiny e un buono da 30 giorni di abbonamento PlayStation Plus. Inoltre, dal 17 luglio gli utenti PlayStation potranno provare in anteprima l’esperienza online grazie all’open beta del gioco; il 12 giugno, invece, alcuni fortunati giocatori PlayStation 4 potranno giocare all’alpha.

Non poteva mancare anche The Order: 1886, una produzione Ready at Dawn rinviata al 20 febbraio 2015. Il filmato mostrato sul maxi-schermo dell’Optimus Theatre ha evidenziato, ancora una volta, la natura estremamente cinematografica del gioco, il passaggio immediato e senza abbassamenti grafici tra sequenze di intermezzo e sessioni in-game e nemici piuttosto ostici e abbastanza intelligenti.

Quando si è trattato di tirare fuori nuovi annunci, Sony ha presentato Let It Die, nuovo gioco di Goichi Suda e Grasshopper Manufacture in esclusiva PlayStation 4, Dead Island 2, che arriverà anche su PC e Xbox One quasi sicuramente, GTA V, attesissima rivisitazione per nuove console e PC, e Bloodborne, titolo fantasy di From Software diretto da Hidetaka Miyazaki.

Parlando di giochi indipendenti, saranno molte le piccole produzioni che arriveranno su PlayStation 4: da Broforce fino a Hotline Miami: Wrong Number (per cui è stato confermato un editor dei livelli) passando per No Man’s Sky, il mastodontico gioco spaziale di Hello Games. Ogni utente inizierà su un pianeta diverso così da offrire “un’esperienza unica” e non paragonabile a un altro giocatore.

La parte finale è stata dedicata a GTA V, come detto, Batman: Arkham Knight, di cui sono state annunciate le Scarecrow Nightmare Mission in esclusiva PlayStation 4, e Uncharted 4: A Thief’s End, nuovo capitolo della serie di Naughty Dog. Il protagonista, a differenza delle prime speculazioni, sarà ancora Nathan Drake e tornerà anche il suo compagno Sulley. Un trailer di The Last of Us Remastered, inoltre, è stato trasmesso annunciando la data d’uscita al 29 luglio.

Per chiudere, oltre ad aver presentato Powers, una serie TV prodotta da Brian Michael Bendis di Marvel in esclusiva per Sony TV e PlayStation 4, Sony ha annunciato che PlayStation Camera e Project Morpheus, gli occhiali di realtà virtuale mostrati alla GDC 2014, saranno in prova all’E3. “La reazione è stata fenomenale” ha commentato Andrew House, presidente e amministratore delegato di Sony Computer Entertainment, parlando delle periferiche.

Infine, Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, serie cresciuta su PlayStation, ha visto un nuovo emozionante trailer.

Ecco come si suddividono le esclusive PlayStation 4:

2014: The Last of Us Remastered, inFamous: First Light, LittleBigPlanet 3, Killzone Shadow Fall Intercept 2015: The Order: 1886, Bloodborne, Uncharted 4: A Thief’s End, Let It Die

 

Nintendo

 

Nintendo se l’è giocata alla pari. Sebbene, come avevamo detto, il supporto delle terze parti fosse minimo, la casa di Kyoto ha fatto il possibile affinché le proprie produzioni potessero spingere Wii U fino al prossimo anno. È il caso di Super Smash Bros. per 3DS e Wii U. La versione portatile sarà la prima a essere immessa in vendita il 3 ottobre; quella per console casalinga, invece, verrà rilasciata durante le “festività 2014”. Inoltre, la tecnologia NFC del GamePad sarà utilizzata per interagire con le statuette Amiibo, che verranno commercializzate verso la fine dell’anno a un prezzo singolo ancora non comunicato.

Facendo toccare il pad a una di queste action figure, infatti, istantaneamente il nuovo personaggio entrerà in partita. Si tratta di versioni leggermente modificate del cast e che possono essere “allenate” per essere potenziate e personalizzate in-game. Le Amiibo saranno supportate anche da Mario Party 10, Mario Kart 8, Capitan Toad: Treasure Tracker e Yoshi’s Wooly World.

Questi ultimi due appartengono alla categoria di giochi che Nintendo ha mostrato “dal vivo”. Yoshi’s Wooly World riprende lo stile di Kirby’s Epic Yarn dove sia le ambientazioni che i personaggi sono fatti di filo e cotone e ciò influenza il gameplay e le abilità del piccolo dinosauro verde. Capitan Toad, invece, è una variante dei classici Super Mario platform: il protagonista non può saltare e per arrivare alla stella di fine livello dovrà farsi strada senza sconfiggere i nemici e usando l’astuzia. Mentre per il titolo di Yoshi si dovrà attendere fino al 2015, il gioco di Capitan Toad sarà in vendita entro fine anno.

Non sono mancati nomi più noti come Bayonetta 2, che verrà venduto insieme al primo capitolo mai visto su Wii U in un unico disco, e Xenoblade Chronicles X, il vero volto del gioco di ruolo X di Monolith Soft, che ha preannunciato la presenza di mech governabili, un party da guidare e si posiziona come erede di Xenosaga. Entrambe rappresentano le poche produzioni di terze party per la console casalinga di Kyoto, ma promettono una buona esperienza ludica. Bayonetta 2 sarà disponibile da ottobre 2014, in un’unica confezione che includerà, allo stesso prezzo, anche il primo capitolo, uscito inizialmente su PlayStation 3 e Xbox 360; Xenoblade, invece, farà parte del catalogo del prossimo anno.

Inoltre, c’è stato tempo per mostrare il nuovo The Legend of Zelda. Sebbene un vero e proprio video di gioco non sia stato mostrato, Eiji Aonuma, produttore della serie, ha voluto sottolineare come, rispetto al passato, il prossimo episodio offrirà una struttura meno rigida e più propensa all’esplorazione libera del mondo di gioco. Verrà allargato il consueto proseguimento lineare di dungeon in dungeon affinché il giocatore possa invece assaporare un ambiente più grande e coerente. Arriverà nel 2015 e non è stato confermato il titolo ufficiale. Come antipasto, gli utenti Nintendo potranno giocare dal 26 settembre a Hyrule Warriors, progetto in sviluppo con Tecmo Koei, gioco di azione dove personaggi come Link, Zelda e Midna sfideranno ondate di nemici.

Nel post-Direct, IGN ha svelato che Devil’s Third, il nuovo gioco d’azione di Tomonobu Itagaki (Ninja Gaiden), arriverà in esclusiva su Wii U.

Per quanto riguarda il 3DS, oltre al sopracitato Super Smash Bros., Nintendo ha svelato Pokémon Omega Rubino e Alpha Zaffiro, versioni rimasterizzate con il motore grafico di X e Y. Entrambe saranno nei negozi dal 21 novembre. Altre date confermate: Professor Layton vs. Phoenix Wright il 29 agosto e Fantasy Life il 24 ottobre.

Ecco come sono suddivise le esclusive Wii U:

2014: Super Smash Bros., Bayonetta 2, Capitan Toad: Treasure Tracker, Mario Party 10, Hyrule Warriors 2015: Xenoblade Chronicles, The Legend of Zelda, Yoshi’s Wooly World, Mario Maker, Kirby and the Rainbow Curse, Star Fox

Sebbene le tre case abbiano fatto del loro meglio affinché fossero presenti già nel 2014 alcune esclusive interessanti, saranno al solito i giochi multpiattaforma a fare da padrone. Di seguito, l’elenco di giochi multipiattaforma che vedremo su PC, PlayStation 4 e Xbox One (tra parentesi eventuali esclusioni):

Alien: Isolation

Assassin’s Creed: Unity

Battlefield: Hardline

Call of Duty: Advanced Warfare Destiny (non su PC)

Diablo III: Ultimate Evil Edition (non su PC, dove Diablo III e Reaper of Souls sono già disponibili)

Dragon Age: Inquisition

EA UFC Evolve Far Cry 4 FIFA 15 GTA V NBA 2K15 NFL 15 NHL 15 The Evil Within.

 

Via | Yume.it 

Alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...