barring-sms-premium

Se navigate molto dal vostro smartphone, è probabile che via sia capitato di attivare un servizio sms a pagamento o di un abbonamento dai costi esorbitanti, si parla spesso di un minimo di 5 euro a sms o a settimana per ricevere sms, oroscopi, immagini, suonerie, a vostra insaputa e anche se non vi fosse capitato vi consiglio caldamente di seguire le istruzioni che vi darò in questo articolo per evitare di trovarvi col credito prosciugato.

Solitamente questi abbonamenti si chiamano sms o servizi a sovrapprezzo o sms premium contenenti:

  • loghi;
  • wallpaper;
  • suonerie e videosuonerie;
  • screensaver;
  • giochi;
  • applicazioni;
  • chat/community;
  • news e servizi informativi;
  • voting

Come potete ben immaginare quando ci si ritrova abbonati a un servizio in abbonamento a pagamento senza averlo richiesto, per rimediare gli operatori telefonici (Vodafone, Tim, 3, Wind, Postemobile) sanno di questo tipo di “trucchetti” per spillare soldi e danno degli ignari navigatori e permettono la disattivazione di sms da parte di terzi, per capirci meglio per “terzi” si intende il blocco dell’attivazione di servizi in abbonamento da parte di chiunque escluso il vostro operatore che potrà continuare a inviarvi sms.

Gli operatori comunque non sono responsabili perché questi servizi sono gestiti da provider esterni.

Questo tipo di abbonamenti SMS/MMS si chiamano servizi a sovrapprezzo, per bloccare l’attivazione di questo tipo di servizi a sovrapprezzo dovrete richiedere al vostro operatore il  “Barring Sms”, ovvero sbarramento verso tutti gli sms a pagamento non richiesti in decade 4 (ovvero 43,44,46,47,48,49) 899, 166 etc etc.

Potete richiedere il Barring (sbarramento) al vostro operatore o blocco degli sms premium (è la stessa cosa), l’operazione è gratuita e vi consiglio di farla prima ancora di imbattervi nell’abbonamento di tali servizi, in alcuni casi gli operatori telefonici permettono di effettuare tale blocco dal pannello di controllo della propria sim sul sito del vostro operatore.

Numeri da chiamare del servizio clienti per il proprio operatore

  • Tim : 119
  • Vodafone: 190
  • Wind: 155
  • Tre: 133

Capita a volte di parlare con un operatore che non sa neanche magari cosa sia il barring sms, in questo caso vi consiglio di chiudere e di richiamare sperando di beccare un operatore più preparato.

 

Ecco cosa fare per cercare di tutelarsi, prevenire o arginare il problema:

1) Non fornire mai il consenso al trattamento dei propri dati personali da parte di società terze al proprio operatore mobile.

2) Non rispondere mai ad sms ricevuti da numeri brevi con testo dubbio o ambiguo che invitano a rispondere per scaricare loghi, suonerie o quantaltro.

3) Non cliccare su banner pubblicitari poco chiari durante la navigazione internet con la propria sim.

4) Se vi accorgete di aver attivo uno di questi servizi, rispondete al mittente dell’sms a pagamento scrivendo STOP, che è la sintassi universale di disattivazione.

5) Se non siete riusciti a disattivare da soli il servizio, oppure volete tutelarvi a scopo preventivo, chiamate il servizio clienti del vostro operatore e chiedete l’attivazione (completamente gratuita) del “Barring Sms”, cioè del blocco degli sms a pagamento in decade 4. 

 

– Qui trovate l’elenco dei partner di Tim (e degli altri gestori) che forniscono servizi a contenuto con sms a sovrapprezzo. Nel PDF sono anche presenti i nomi di questi fornitori, i numeri dei loro call center e dei mittenti degli sms a sovrapprezzo:

http://www.tim.it/showfile/121435.pdf

Come richiedere il Barring Sms:

TIM: chiamate il 119 e chiedete all’operatore di mettere il vostro numero in “Black List”.

Vodafone: chiamate il 190 e chiedete all’operatore il “Barring Sms”.

Wind: chiamate il 155 e richiedete il “Blocco dei servizi a sovrapprezzo” (può essere totale, cioè chiamate 899, 166 + sms in decade 4, oppure parziale: solo chiamate vs 899-166 ecc o solo sms in decade 4). 

H3g: chiamate il 133 e fatevi attivare il “Barring sms”.

Postemobile: Potete richiedere il “Blocco dei servizi a sovrapprezzo” inviando il modulo che trovate sul sito, via fax o posta tradizionale: MODULO

Il Barring Sms ha solo un inconveniente: blocca anche gli sms della carta di credito e della banca, perchè anche questi sms solitamente sono a pagamento.Si può ovviare al problema ricevendo questi sms su un altro numero telefonico, magari uno secondario, in cui non c’è il barring attivo.

 

Via | Yume.it 

Alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...