telecom-diventa-tim

Dal prossimo 1 maggio Telecom sparirà diventando Tim, che a questo punto sarà l’unico riferimento per gli utenti che prima dovevano giostrarsi tra i due operatori. Per chi era già in possesso di un abbonamento con Telecom cambieranno alcuni dettagli relativi a molti servizi, ecco quali.

Cambia il nome, ma cambiano anche le tariffe. Dal prossimo 1 maggio Telecom sparirà diventando Tim, che a questo punto sarà l’unico riferimento per gli utenti che prima dovevano giostrarsi tra i due operatori. Per chi era già in possesso di un abbonamento con Telecom cambieranno alcuni dettagli relativi a molti servizi: l’azienda sta notificando a tutti gli utenti il cambiamento, spiegando che a maggio saranno disattivati alcuni piani tariffari. I contratti voce e internet, però, saranno trasferiti automaticamente a Tim, con conseguente eliminazione del canone Telecom da 18,54 euro. Inoltre, similmente a quanto avviene con i cellulari, le bollette bimestrali diventeranno mensili.

Le tariffe interessate al cambiamento

Non tutti i clienti Telecom saranno interessati dal cambiamento di tariffa. Ecco i contratti che verranno disattivati:

  • Teleconomy 24
  • Teleconomy No Stop
  • Teleconomy Quando vuoi
  • Teleconomy No Problem
  • Teleconomy Relax
  • Hello Forfait
  • Teleconomy 1 Cent
  • Teleconomy Zero-Zero
  • Teleconomy QuandoDove Vuoi
  • No Problem DueInUno
  • Teleconomy Famiglia
  • Voce Zero
  • Telecom Zero
  • Chiama Mobile
  • Chiama Tim
  • Alice voce Mobile
  • Alice Voce Mobile Plus

Queste saranno convertite nei corrispettivi servizi Tim: per chi possiede un piano senza internet, l’offerta di riferimento sarà la “Tutto Voce” da 29 euro al mese, mentre per coloro i quali possiedono una connessione ADSL la tariffa è la “Tutto” da 44,90 euro al mese. Per i clienti in Telecom da più di dieci anni, il passaggio prevede uno sconto sulle nuove offerte: 29€ al mese per la “Tutto” per i primi 12 mesi, poi si passa a 39€ al mese. Per chi vuole la fibra è disponibile l’abbonamento “Tutto Fibra” a 54,90 euro al mese (44,90€ per gli utenti da più di dieci anni).
La differenza con le vecchie tariffe è minima, ma riguarda soprattutto chi il telefono lo utilizzava davvero poco. Per questa tipologia di utenti, che attualmente pagano il canone Telecom da 18,54€ più pochi euro per le chiamate, un costo mensile “obbligato” di 29€ potrebbe non essere conveniente. In questo caso si può richiedere l’attivazione della tariffa “Voce”: 19 euro di costo fisso e 10 centesimi al minuto verso mobile e fisso senza scatto alla risposta. Occhio però: questa offerta va richiesta esplicitamente al momento del passaggio.

Nel caso si decida di passare ad un altro operatore, è possibile farlo senza penali entro il 31 maggio. Il passaggio alle nuove tariffe è altrimenti automatico e avverrà nel corso di maggio. Discorso diverso per la  sopracitata offerta “Voce”, che invece va richiesta a Telecom.

 

Via | Fanpage.it  [CC 3.0]

Via | Yume.it 

Alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...