Roberto-piange

Gli ascolti premiano Bruno Vespa, mentre al Grande Fratello va in onda una puntata densa di sentimenti. Tra l’arrapamenti e lacrime e…

(G. M.) Non facciamo gli ipocriti, quest’anno il Grande Fratello è triste, mesto, terribilmente noioso e non bastano tutte le trappole messe in giro dalla sua redazione per accalappiare il pubblico. Andiamo per ordine e decifriamo tutte queste trappole “acchiappa-ascolto”.
Fin’ora sono stati buttati, soprattutto in rete, una serie di pettegolezzi e chiacchere: troviamo una famigliola surreale con dei figli maschi in odore di omosessualità. Che ci sia un gay (o più? e maschio e/o femmina non importa…) è un dato evidente, si tratta di aspettare e perlomeno questo sembrerebbe più discreto di Jonathan (ricordate? uno degli attuali artefici del detto “In Tv dove c’è un gay c’è il checca-trash”…).

Il trans “a modo” truccatrice per la M. V. Brambilla a Telelibertà che poi si scopre mettere in mostra tette a destra e a sinistra. La schiaffeggiata da Albano. Il bel brasiliano, Thiago, dal faccino dolce, che sembra il mantenuto della moglie alquanto incartapecorita e del quale si dice abbia girato dei film porno dove ha messo a disposizione il suo popò, evenienza questa però smentita dai gay stessi, salvo poi in futuro, chissà, magari in un’emergenza peggio di questa, tirare fuori qualche fotogramma.

Roberto, il simil-venditore stereotipato alla Publitalia, piangente e che sembra il nipote babbeo del povero Guido Nicheli, il cumenda dei films dei Vanzina. E che dire poi degli abiti della “stitica” Marcuzzi, un vero insulto al tanto invidiato “made in Italy”.

Insomma come si dice a Rimini una “patacca” veramente colossale, ieri sera poi è stato sparso del sale sulla casa del GF8 -quasi a stabilirne la definitiva sconfitta- raso al suolo dai risultati ottenuti da Bruno Vespa.

“Si tratta di un risultato straordinario, anche dal punto di vista psicologico”, commenta Vespa. “Puntavo su un buon risultato, ma non mi sarei aspettato di battere il Grande Fratello con una trasmissione a sfondo spirituale. Il Grande Fratello è esattamente l’antitesi di Lourdes e, in generale, l’offerta tv di ieri sera era gigantesca”.

Più che le parole di Vespa sono i numeri dell’Auditel a parlar chiaro: il risultato di ascolto dello speciale Porta a Porta su Lourdes, che ieri in prima serata su Raiuno ha ottenuto 5 milioni 494 mila telespettatori pari al 21.52% di share, battendo in sovrapposizione il Grande Fratello su Canale 5. Dalle 21:17 alle 23:18, infatti, il programma di Vespa ha avuto il 21.43% con 5 milioni 492 mila spettatori, contro il 20.79% con 5 milioni 302 mila del reality di Canale 5.

Lo speciale sui 150 anni di Lourdes “ha avuto punte di 6 milioni 650 mila spettatori: ripeto – conclude Vespa – avere più di sei milioni e mezzo di persone che guardano una trasmissione sulla Madonna, qualche riflessione la porta”. Già eccome se la porta, infatti à emergenza a Mediaset. Chissà cosa s’inventeranno, già perchè, parliamoci chiaro, qualsiasi cosa succede sarà un’invenzione.

 

Via | NotizieGay

Via | Yume.it 

Alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...