drhousemd.jpgNonostante la serie sia spesso tacciata di essere ripetitiva (caso grave – peggioramento – soluzione in extremis ad opera di House), nel corso della seconda stagione sono stati introdotti dei piccoli accorgimenti per evitare la noia, come ad esempio l’arrivo dell’ex, la “convivenza” con Wilson o le tensioni tra Cameron e Foreman a causa del presunto articolo copiato.

Il pubblico pare proprio non essersi annoiato affatto, visti gli incredibili risultati ottenuti dal settembre scorso: come ha già avuto modo di dire Share infatti, il burbero Dr. House ha agguantato addirittura il terzo posto (dati Auditel del 15 Novembre 2006) nella graduatoria dei telefilm più visti in Italia negli ultimi 10 anni, nonostante gli avversari degni di nota che ogni mercoledì sera gli hanno dato filo da torcere (o forse è stato lui a dare filo da torcere agli altri programmi).

Fonte: tvblog.it

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...