Kate Moss

LONDRA, 21 gen – Poteva, la festa per i 34 anni di Kate Moss, essere una festa normale? Certo che no. Ma che si tramutasse in uno sfrenato festival a base di sesso, alcol e droga, ora che la top sembrava essersi data una calmata, era più difficile da immaginare. E invece proprio così è stato il party-maratona tra i locali più trendy della capitale britannica.

Kate e compagnia hanno girovagato tra sushi bar, bar d’hotel e discoteche per 18 ore, ma il vero fulcro della festa, secondo quanto riporta il News of the world, è stata una suite da 2.500 sterline (oltre 3.700 euro) a notte all’ottavo piano del Dorchester Hotel. Qui sono state scolate 14 bottiglie di champagne invecchiato, quattro bottiglie di vodka e 17 Bellini, per un conto di 35mila pound (52.500 euro), ma soprattutto sono “volate” lunghe strisce di cocaina, particolarmente apprezzate dagli amici della Moss.

E lei? Era più interessata ad altre attività: secondo il racconto di un testimone, infatti, la modella si sarebbe abbandonata a una notte di sesso sfrenato con due colleghe modelle e un fortunato maschio. Mentre il fidanzato Jamie Hince era in un’altra stanza, «Kate si godeva le attenzioni delle ragazze – racconta la fonte -, del tizio e della folla. In quella stanza c’erano solo posti in piedi. I quattro erano tutti uno sull’altro, ma la notte era la sua…».

Le orge selvagge non sono una novità per la discussa top, visto che quattro anni fa fu protagonista di una scena simile con l’amica Sadie Frost e diversi invitati. E l’idea pare l’abbia subito conquistata quando, entrando nella stanza d’hotel alle tre del mattino, avrebbe visto i primi approcci in corso tra le modelle e l’uomo. «Prima di quel momento, Kate continuava a sparire in bagno tra risatine e chiacchiere femminili, era davvero piena di energie. Poi, arrivati al Dorchester, ci siamo trovati davanti una security a prova d’acqua. Nessuno che non fosse sulla lista riusciva ad entrare. E il motivo era chiaro, una volta entrati: c’era gente che sniffava ovunque, si divoravano striscia dopo striscia su mobili costosi».

«Quando Kate è arrivata – continua la fonte -, ha chiesto un Diamond Chaser – un cockatail a base di champagne e cognac ed è andata dritta nella camera da letto principale. Lì stavano i tre che si baciavano e accarezzavano e altri 4 o 5 che guardavano». La festeggiata si è fatta largo e si è gettata sul letto, attirando subito le attenzioni: «Hanno interpretato il gesto come un sensuale invito a coinvolgerla. Poi i baci sono diventati “coccole” e tutto il resto, tranne il sesso completo. Quando si è sparsa la voce, tutti volevano buttare un occhio alla scena».

Il party orgiastico si è chiuso solo cinque ore più tardi, verso le 8 del mattino, quando Kate ha preso la strada della sua nuova casa da 12 milioni di euro a St John’s Wood. Erano passate solo 18 delle 34 ore previste per la festa, ma Kate poteva ben dirsi soddisfatta.

Via | LiberoNews

Via | Yume.it 

Alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...