Iphoneinitaliatim

 

TIM venderà l’iPhone 3G in Italia a giugno, forse subito dopo la presentazione della nuova versione UMTS dello Smartphone al WWDC di San Francisco. A confermare quella che finora era una semplice supposizione è uno dei massimi dirigenti di TIM, Luigi Licciardi, Vice Presidente Esecutivo per i servizi mobili. A raccogliere l’inaspettata testimonianza è stato Dave Manner, giornalista di Electronic Weekly, che ha incontrato Licciardi a Dubai, dove entrambi si trovano per l’International Electronics Forum 2008. Il dirigente di Telecom Italia Mobile ha confermato senza mezzi termini che: “TIM venderà l’iPhone 3G in Italia dal mese prossimo“.

Non sappiamo quanto la rivelazione sia dovuta ad una disattenzione di Licciardi, oppure ad interpretazione molto vaga dei termini del non disclosure agreement con Apple da parte di TIM. Quel che possiamo affermare con certezza è che strappare una simile informazione ad un alto dirigente di Vodafone si è rivelato impossibile. Dave Manner ci ha provato con un portavoce del carrier inglese, il quale ha solo potuto confermare che Vodafone venderà un generico “dispositivo iPhone”.

In queste stesse ore si stanno diffondendo anche altre indiscrezioni, certamente meno robuste delle informazioni che arrivano da uno dei massimi dirigenti di TIM, che indicano uno scenario diverso da quello prospettato da Licciardi. Secondo SwitchToaMac, l’iPhone UMTS potrebbe arrivare entro la fine di maggio perché Apple avrebbe intenzione di presentare un nuovo rivoluzionario dispositivo Multi-Touch portatile al prossimo WWDC di San Francisco. Per dovere di cronaca riportiamo anche questa supposizione, che assomiglia tuttavia alla pletora di affermazioni rivelatesi infondate che che da anni suggeriscono l’introduzione di un fantomatico successore del Newton da parte di Apple.

Per contro, mentre altri operatori in tutto il mondo si aggiungono alla lista dei carriers che lanceranno iPhone “later this year”, i rumors che puntano ad una release di iPhone UMTS a giugno continuano a tenere banco in maniera molto più convincente. Ricordiamo ad esempio che AT&T ha “consigliato” ai propri dipendenti di non prendere ferie fra il 15 giugno e il 12 luglio, o che Foxconn, il produttore asiatico a cui Apple ha commissionato la realizzazione del dispositivo, ha ricevuto a fine aprile un’ordine per 3 milioni di iPhone UMTS da consegnare durante il mese di giugno.

Salvo smentite dell’ultima ora le affermazioni di Licciardi rimangono per adesso la prova più credibile. Vedremo quali saranno le reazioni da parte di Apple o da parte degli altri operatori, Vodafone in primis. Abbiamo come la sensazione che a Cupertino non piacciano i dirigenti che aprono eccessivamente la bocca, soprattutto se parlando un po’ troppo convalidano una notizia che fino a quel momento, pur essendo praticamente di dominio pubblico, rimaneva una supposizione priva di conferme ufficiali o ufficiose. Se ci saranno sviluppi nelle prossime ore vi terremo, come sempre, informati.

 

 

Leggi l’articolo completo su theapplelounge >>

 

Via | theapplelounge

Via | Yume.it 

Alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...